Punti di vista da un altro pianeta

domenica 18 marzo 2012

Dedicato a chi ama i libri, ma anche (soprattutto?) a chi no



The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore, di William Joyce e Brandon Oldenburg il meraviglioso, delicato, commovente cortometraggio d'animazione che ha vinto l'Oscar 2012.
Meritatissimamente.
Guardatelo.

27 commenti:

  1. Bellissimo davvero.
    Ottima segnalazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mr. Qui le bottiglie servono solo per brindarci sopra alla grande.

      Elimina
  2. Magnifico.
    Premio strameritato.
    Grazie per la cosa più bella di oggi.
    Un saluto,
    Sally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sally, sono davvero contento di aver contribuito a una simile delizia domenicale.

      Elimina
  3. Mi sono ritrovata con le guance rigate di lacrime.
    Splendido.
    L'ho guardato insieme a mia figlia,
    e lo stiamo segnalando a tutti quelli che conosciamo.
    Grazie ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che in questo caso anche la dura (?) scorza marziana è evaporata come ghiaccio al sole.
      Davvero splendido.
      E sapere di aver contribuito a questo vostro piccolo momento di emozione condivisa è altrettanto splendido per me. Dunque grazie a voi.

      Elimina
  4. Meraviglioso questo corto, grazie per la segnalazione, sento l'esigenza irrefrenabile di condividerla :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sente l'inarrestabile bisogno di condividere gioielli della creatività come questi perché nella loro condivisione l'emozione straordinaria che suscitano viene tenuta viva e presente in noi il più a lungo possibile.
      Quindi condividi, condividi... :-)

      Elimina
  5. Grazie!! Lo cercavo perlappunto ieri sera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a seguire l'istinto del tuo naso. O è stato semplicemente il destino? Sempre che ci sia differenza... ;-)
      Grazie a te.

      Elimina
  6. Commovente e carinissima soprattutto la seconda parte, a cominciare dai libri che fanno colazione.
    Bello davvero. Ma per me è facile dirlo: amo i libri.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due (ad amare i libri, intendo). E dentro questa piccola opera d'arte c'è tutto l'amore per la parola scritta e il rispetto e la dedizione che gli si dovrebbe. E quando ci penso mi chiedo come sia possibile che esistano individui che non leggono, non apprezzano o, addirittura, denigrano i libri.

      Elimina
    2. Denigrare i libri ha sempre un po' a vedere con la Volpe e l'Uva: è la (meschina) vendetta dei cervellini piccini picciò.

      Elimina
  7. Per me la cosa più bella è la tua condivisione.
    Grazie Grande Marziano.
    Un sorriso.
    SPB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si può non voler condividere una cosa così bella e poetica e commovente?
      Grazie a te, SPB.

      Elimina
  8. Irriverent Escapade21 marzo 2012 22:04

    Cerco quotidianamente di trasmettere a mia figlia l'amore e il rispetto per i libri...ha visto tre volte questo piccolo gioiellino e ne ha parlato a scuola alle maestre agli amici. Il fatto che questi bimbetti di prima elementare abbiano voluto vederlo e ne siano usciti entusiasti fa ben sperare! Grazie mille per l'ottima segnalazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, a tua figlia e a tutti i bambini. Cercare di fare amare loro i libri e la cultura è uno dei pochi modi a disposizione per dare loro una protezione dalle brutture di questo mondo.

      Elimina
  9. Mi aggiungo ai ringraziamenti per la segnalazione. :)
    Ho da "poco" riscoperto il piacere della lettura e devo ammettere che, per quanto io sia "lento" a leggere un libro (lento rispetto a cosa non lo so... mi sento lento e basta), non riesco più a farne a meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Mattia.
      La lettura non ha limiti velocità in nessun senso. Anche se capisco cosa intendi. Leggere più velocemente consentirebbe di leggere più cose, e la voglia di leggere più cose è tanta. Ma l'importante, alla fine, è non smettere mai.

      Elimina
  10. Grazie, è bellissimo, mi sono venute le lacrime a vederlo.
    E' bello anche sapere che ci sono altre persone che amano i libri. Purtroppo in quest'epoca dell'apparenza, dove pare contare solo l'esteriorità, e più o meno esplicitamente e sempre in più contesti della vita, viene richiesto alle persone di standardizzarsi, sia esteriormente che interiormente, alla fine ci si sente un po' pesci fuor d'acqua.
    Marcella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Marcella. O ci si sente pesci fuor d'acqua, oppure si è - semplicemente - marziani. ;-)

      Elimina
  11. Da bambina amavo molto l'universo. Sognavo di andare a vivere sulla Luna o su qualche altro pianeta, simile alla Terra, orbitante intorno ad un'altra stella della Via Lattea o di un'altra galassia chissà dove... Però devo dire che Marte non l'avevo mai preso in considerazione. Che io sia più skywalker che marziana?:-p
    Marcella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse per te, all'epoca, Marte non era abbastanza esotico? Spero che adesso ti sia ravveduta. Tatooine è un postaccio. A Mos Eisley ci sono certe cantine che te le raccomando...

      Elimina
    2. In effetti non sono molto il mio genere, mi ispira di più il sistema Dagobah... Illuminati noi siamo, non questa materia grezza!
      Marcella

      Elimina
    3. Dagobah è troppo umido per i miei gusti...

      Elimina
    4. Però è verde e pieno di potenzialità... Bonificandolo un po' (e tenendo alla larga i terrestri) potrebbe diventare un meraviglioso paradiso di biodiversità.
      Marcella

      Elimina
    5. E anche di tranquillità, giacché, che io sappia, ha un abitante solo.

      Elimina

Poiché vorrei evitare di attivare la moderazione, vi prego di moderarvi da soli. Grazie.

License

Creative Commons License
I testi di questo sito sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons.

Statistiche

Blogsphere

Copyright © Il grande marziano Published By Gooyaabi Templates | Powered By Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com