Punti di vista da un altro pianeta

venerdì 25 giugno 2010

Tema di maturità: cerchi nel grano e celiachia

Devo ammettere che con P'wasrvx ci siamo fatti una grassa risata quando abbiamo visto la traccia dell'ambito tecnico-scientifico: "Siamo soli?" Nell'universo, s'intende. Allora abbiamo cominciato a sventolare tutt'e quattro le braccia e a gridare: «Siamo qui! Siamo qui!» Ma voi niente, tutti a guardare i mondiali. Quando poi ci è passata la ridarola, abbiamo riflettuto più compostamente e ammetto che la faccenda ci ha fatto anche girare un po' le antenne. Già, perché in mezzo a citazioni di grandi personalità della scienza e del pensiero come Immanuel Kant, Stephen J. Dick, Stephen Hawking e Paul Davies, che parlavano di temi alti, di scienza e di filosofia, c'era un documento a firma di Battaglia/Ferreri che trattava di UFO.

Al di là del fatto che noi parliamo da una posizione di osservazione ovviamente privilegiata, e quindi per certi versi non facciamo testo (salvo confermarvi una volta di più che, se ci sono degli UFO, state pur certi che non è roba nostra), è evidente che Maria Stella e i suoi collaboratori del Ministero non hanno la benché minima idea di che cosa significhi davvero il fenomeno degli oggetti volanti non identificati e come meriti di essere trattato. È infatti solo la mitologia e la credenza popolare, ormai peraltro capillarmente diffusa e radicata nelle culture moderne di tutto il mondo, che associa il fenomeno UFO agli extraterrestri, ovvero a eventuali visitatori provenienti da altri pianeti. E difatti i media, che in tutto ciò che è popolare nel senso più deteriore del termine, ci sguazzano come maialini nel fango, hanno tutti parlato di "tema sugli UFO", mancando tristemente (e anche un po' schifosamente) il bersaglio solo per fare notizia e contribuendo così, una volta di più, alla diffusione di un concetto culturale profondamente scorretto.

In realtà, dal punto di vista tecnico e scientifico, ovvero l'ambito nel quale la traccia ministeriale avrebbe dovuto attestarsi, il fenomeno UFO non c'entra un'emerita cippa (scusate il marzianismo) con la presenza di altre civiltà intelligenti nella galassia o nell'universo. È come associare chessò... il triangolo delle Bermuda ai costumi da bagno, o la nazionale di calcio a Umberto Bossi. In altre parole chiamasi UFO tutto ciò che vedi volare, ma che non sai che cosa è. Se voi lanciate un water dalla finestra e il vostro vicino di casa non capisce di che si tratta, ecco che quello è un Unidentified Flying Object, e tale resterà per lo meno finché il tizio non verrà vicino per vedere che cosa diavolo era. Insomma tutti i fenomeni "atmosferici" che, sulle prime non sono immediatamente riconoscibili, sono UFO. Detto questo, a fronte di indagini semplici o complesse, la maggioranza dei fenomeni UFO (come dicono Battaglia e Ferreri nella loro citazione, parlando del 98/98,5%) diventano fenomeni IFO, ovvero Identified Flying Object, dunque oggetti volanti identificati. E tra questi mai (e dico mai) è stato dimostrato che ci fossero di mezzo diavolerie di natura extraterrestre.

Resta dunque una percentuale (molto) minima, intorno all'1,5/2%, dei fenomeni UFO che rimane non spiegata anche a fronte di indagini approfondite, ma - attenzione - questo non implica che si tratti di visitatori di altri mondi. Mi pare che ne avessimo già accennato qualche tempo fa nel post su scetticismo e creduloneria. Quindi, tornando alla traccia, introducendo la citazione sugli UFO peraltro inutile rispetto alla descrizione dei confini del tema, Maria Stella & C. non solo hanno sviato l'attenzione su un fenomeno che non c'entra col contesto della presenza di altre eventuali civiltà intelligenti nell'universo, ma così facendo hanno svilito l'intera traccia, banalizzando un concetto alto e importante come quello del ruolo dell'umanità nell'economia del cosmo che la ospita e facendo fortemente sospettare che dal punto di vista scientifico e culturale il team di cervelli che ha ideato le tracce, abbia preso la maturità a puntate coi programmi di Roberto Giacobbo.

[Nella foto un autoscatto di quell'esibizionista di P'wasrvx in un momento di particolare ispirazione]

16 commenti:

  1. Ma le antenne P'wasrvx se l'è giocate al supermarzianotto? ehehe antenne a parte è un ottimo pezzo, fa riflettere molto. Vorrei vedere quanti nei loro elaborati hanno usato la parola UFO come sinonimo di Extraterrestre, sbagliando tutto, senza essere corretti... Si perchè parliamoci chiaro, ma quanti professori saranno ferrati sul tema?

    RispondiElimina
  2. Anche il mio Leopardi era un extraterrestre… cioè il mio vecchio libro di antologia che volò subito dopo la maturità! Avevo scritto tutto bene e io ero felicissima!

    p.s. per il water e il vicino m'hai dato un'ideona! :)

    RispondiElimina
  3. la parola chiave del tuo (come sempre ottimo) post è CIPPA: su Marte siete abituati a pensare che gli individui occupino determinate posizioni in base alle attitudini, alle capacità e al merito, mentre invece queste persone del ministero con le mansioni loro affidate non c'entrano, come sempre in italia, una beata cippa...

    RispondiElimina
  4. Suvvia Marziano... ai piani alti son creativi!

    RispondiElimina
  5. Oggi gli UFO sono quelli che credono nella costituzione!

    RispondiElimina
  6. chi lo sa marziano, forse maria stella sta preparando al suo boss la strada per una futura dittatura interplanetaria...sai, metterlo nel didietro a noi poveri terrestri non gli basta più, vuole allargare i confini costituzionali...sarà per questo che vuol cambiare la costituzione?
    certo che a questi poveri studenti è toccato perdere la prima metà della mattinata destinata alla prova per leggere e capire che diavolo volessero :-)

    RispondiElimina
  7. "la diffusione di un concetto culturale profondamente scorretto" in tutte le tracce: Primo Levi analisi del testo "La ricerca delle radici"; "Piacere e piaceri" D'Annunzio; "Parlano i leader" (Mussolini); e, dulcis in fundo, le foibe...

    p.s.: ma allora non eravate tu e P'wasrvx a Crispano!

    RispondiElimina
  8. Sono indignata.
    Mi arrovello e non ne vengo a capo. Perché diamine non hanno interpellato anche Fox Mulder e Dana Scully?

    RispondiElimina
  9. Maria Star banalizza di per sè un concetto alto e importante come quello di FORMAZIONE scolastica e l'intera classe politica contribuisce a svilire ogni altro concetto legato all'istruzione, ma anche all'informazione, alla ricerca e alla legalità.
    Ecco appunto. Giacobbo, il cui programma demenziale viene definito di approfondimento scientifico.

    RispondiElimina
  10. Mi voglia perdonare un'eccessiva logorroicità, ma ripeto (perchè in fin dei conti 2-3 cosuccie sò, ma riesco a mescolarle sapientemente facendo credere di essere un intellettuale d'alto bordo) quando scrissi prima di morire (o nascere, a seconda di come si voglia interpretare un cambiamento di moto) riguardo ad un articolo che mi fu commissionato sul tema UFO. Feci una gran fatica a inventarmi qualcosa che riuscisse per lo meno a lasciare il benficio del dubbio su un'ipotetica esistenza di oggetti volanti di provenienza aliena; infatti alle critiche mossemi non potetti far altro che osservare che ho scarse capacità nell'arte della menzogna (la stessa scusa che usai quanto alle superiori feci un saggio, scandaloso, sul tema donne, che però rese tanto contento "il", maschio, professore di Fisica).
    Ovviamente ciò non va di pari passo con l'ipotesi di esistenza di altre forme di vita, sul quale, volendomi anche porre nell'ipotesi di non conoscenza della vostra spece marziana, avrei comunque sufficienti elementi per non escludere la possibilità di non essere soli nell'universo (ad opera di un ragionamento casistico applicato all'infinità di combinazioni offerte da uno spazio-tempo senza confini). Meglio ancora sarebbe porsi in una condizione di agnosticismo sul tema.
    Qualche perplessità mi sorse però quando trovai dei strani cunicoli nel mio campo di grano (recintato), che spinsero più che altro la mia curiosità a cercare di capire che diamine si vedesse dall'alto (confidando in un messaggio frutto di una mente superiore).
    Forse avrei scoperto che era lo stesso lasciato nel campo di questo mio collega.

    RispondiElimina
  11. Scusatemi per la mia latitanza, ma in questi giorni abbiamo avuto problemi al ripetitore di segnale interplanetario... Ora le cose sono a posto e finalmente posso rispondervi.

    @il rospo dalla bocca larga: grazie, rospo. In effetti penso che pochi professori fossero ferrati sull'argomento. Sarebbe divertente leggersi qualche tema. Quanto alle antenne di P'wasrvx, posso dirti che tu pensi ancora in maniera convenzionale. Le antenne non è detto siano dove tu pensi che debbano essere.

    @petrolio: a quanto ne so io, Leopardi era un "lunatico".

    @Zio: grazie dell'info. Penso che dovrò approfondire 'sta cosa della "cippa". Sempre guardandomi alle spalle, s'intende.

    @Calzino: dopo la finanza creativa, la politica creativa, la nazionale creativa, ora anche l'istruzione creativa, eh?

    @Inneres Auge: gli UFO non credono. Gli UFO volano.

    @nico: quando Maria Stella ha parlato di introdurre il Berlusconismo nell'istruzione, o qualcosa del genere, non ho creduto alle mie orecchie appuntite. Comunque, rassegnati nico, la dittatura c'è già. Solo che non è una dittatura "standard", come siete abituati a pensarla voi terrestri, con le uniformi, le mani tese, i passi dell'oca e tutti gli altri ammenicoli. E' di nuova concezione. Addattata per così dire ai tempi. Non posso che rimandarti al post su Eco di qualche giorno fa.

    @Angie: che ci fossero sottintesi (manco tanto) politici nelle tracce era vergognosamente evidente...

    P.S. Mi sembra che gli extraterrestri fossero gli intervistati...

    @Marlene Barrett: Dana Scully ha provato a dare l'esame in un liceo di Abbiategrasso, ma ha scelto il tema sulle foibe, mentre Fox Mulder... Fox Mulder diplomato?!

    @Paté: istruzione + cultura = persone sveglie, capaci di ragionare, di capire, di criticare, non facilmente influenzabili. Persone pericolose per il potere, insomma.

    @Sig. Logorroico: a parte noi, naturalmente, sono d'accordo con te, che l'agnosticismo sia la posizione migliore. Facendo anche qualche elementare considerazione di carattere statistico, si può anche affermare che considerando il numero di galassie dell'universo e il numero di stelle per ciascuna galassia, la probabilità che la vita extraterrestre si sia formata anche altrove, è praticamente "1", ovvero del 100%. Una certezza, insomma.
    Quanto al messaggio lasciato nel tuo campo, ho visto l'immagine e devo dire di non trovarlo decisivo, poiché non è escluso a priori che anche gli extraterrestri non apprezzino.

    RispondiElimina
  12. Sig, Dexter Morgan28 giugno 2010 20:20

    Colto il senso sull'agnosticismo.
    Peccato che riguardo al messaggio, voi marziani avete una veduta che, magari in antitesi con gli umani, è totalmente opposta alla mia. Non vorrei che ai problemi depistatori (ultimamente è capitato più volte di essere attaccato dalla fazione nemica, fino all'intervento dell'onu con le solite lagnose richieste di chiarimento, tipo: ma tu, non parli mai con le donne? non ti piacciono le donne? e gne gne affini), si aggiungessero ostilità con la vostra razza.
    Ritorno a studiare le mie strategie di guerra (ah, si, potrei dire che sono saturniano e che mi riproduco per mitosi, fa anche moda di questi tempi).

    RispondiElimina
  13. @Sig. Dexter Morgan: a volte sei preda di un ermetismo degno d'un venusiano. Che noi marziani abbiamo una visione opposta rispetto a voi umani, mi sembra fin troppo prevedibile. Del resto è anche vero che solo dal confronto di opposte visioni che può nascere una stella danzante. O qualcosa del genere.

    RispondiElimina
  14. Eheh sai, forse è a causa di tutto 'sto lavaggio del cervello con immagini orrifiche (senz'offesa per te, signor alieno)di mostri spaziali che rapiscono la gente, che viene associato UFO ad alieno.
    Se seguiamo la logica comunque, è di gran lunga più probabile che gli UFO (riferendomi ai dischi volanti ad esempio) siano strumenti a noi tenuti segreti da parte dei governi e assolutamente di provenienza militare (umana). Com'è risaputo, se anche gli alieni ci fossero (cosa molto probabile, anzi certa visto il numero pressochè infinito di pianeti abitabili), ci metterebbero l'ira di Dio per arrivare fin qui. La velocità della luce è insuperabile (teoricamente), e se ci vedessero (a distanza ravvicinata tipo di 10000 anni luce) qui nel nostro pianetino azzurro, vedrebbero appunto un'immagine di noi vecchia di 10mila anni. Ecco, saremo già belli che morti tutti quanti fra diecimila anni.... Mi sa che mi sono un po' perso coi discorsi, scusa xD

    RispondiElimina
  15. P.s Quella cosa del water volante... Mi hai fatto ridere per tre ore come un idiota, sappilo ;)

    RispondiElimina
  16. L'origine dell'associazione UFO/Dischi volanti e alieni risale ormai a parecchio tempo fa, almeno ai primi decenni del '900, senza contare tutta la stagione dei Canali di Marte di fine '800 che suggestionò parecchio le masse.

    Quanto alla faccenda dei governi o di prototipi segreti, è possibile che dentro quella percentuale ogni tanto ci capitano anche quelli. Ma anche quella dei velivoli segreti (insieme con l'Area 51) è diventata una mitologia tale e quale quella degli alieni.

    Per il resto sono molto lieto di averti fatto ridere. E se lo hai fatto, non è stato da "idiota". Ci vuole intelligenza per apprezzare l'ironia. ;-)

    RispondiElimina

Poiché vorrei evitare di attivare la moderazione, vi prego di moderarvi da soli. Grazie.

License

Creative Commons License
I testi di questo sito sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons.

Statistiche

Blogsphere

Copyright © Il grande marziano Published By Gooyaabi Templates | Powered By Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com