Punti di vista da un altro pianeta

mercoledì 15 luglio 2015

Nutrire la democrazia

La democrazia non potrà mai essere portatrice di grandi cambiamenti. I grandi cambiamenti (come le vere rivoluzioni) sono traumatici per il popolo, mentre - per converso - la democrazia ha bisogno di compiacere il popolo, perché è di questa compiacenza che si alimenta.

2 commenti:

  1. Il problema è che a nutrire le rivoluzioni è il popolo, nel senso che nelle rivoluzioni il popolo è il combustibile che le alimenta e come tutti i combustibili brucia. Dopo torna ancora una volta l'oligarchia. Visione cinica, ma la storia finora non l'ha disdegnata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che il popolo vuole (sempre) il cambiamento, ma lo vuole (sempre) a costo zero. E siccome lo vuole a costo zero, la politica (democrazia) gli dà quello che vuole, perché la democrazia dà sempre al popolo quello che vuole. Peccato che un cambiamento a costo zero, sia un non cambiamento, perché i cambiamenti non sono mai a costo zero. E quando parlo di costo zero, lo intendo sia dal punto di vista morale, che materiale.

      Elimina

Poiché vorrei evitare di attivare la moderazione, vi prego di moderarvi da soli. Grazie.

License

Creative Commons License
I testi di questo sito sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons.

Statistiche

Blogsphere

Copyright © Il grande marziano Published By Gooyaabi Templates | Powered By Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com