Punti di vista da un altro pianeta

lunedì 27 settembre 2010

Paese che vai, crostaceo che trovi

Altro mini-post berlinese in tema di ristorazione, giusto per chiedere nuovamente delucidazioni a voi. Dunque, passeggiando per la zona di Postdamer Platz, mi sono imbattuto in un ristorante italiano (scusate, ma non mi sono segnato il nome), invero piuttosto chic, a giudicare sia dai prezzi che dall'aspetto dei tavoli e della sala, che nel menù affisso in vetrina sfoggiava la seguente pietanza:



Ora, mi sono documentato su Boccadasse, antico piccolo borgo marinaro assai suggestivo nel cuore di Genova, e così facendo sono stato colto da qualche dubbio a riguardo. Quindi vorrei sapere da chi ci fosse tra voi che conosce bene il posto: ma siamo proprio sicuri sicuri che lì ci peschino le aragoste?

/continua

27 commenti:

  1. Abito a Genova, dalla finestra posso vedere il castello di Boccadasse e uno spicchio di mare davanti al borgo. In primavera, quando il tempo lo permette, vado a leggere o a sferruzzare su quegli scogli e so che ci sono molte barche di pescatori, ma aragoste non ne ho mai viste, penso che, se ce ne sono state, adesso non ce ne siano più. Poi, per dirla tutta, c'è chi si bagna in quelle acque, ma è a un passo dal porto e dal depuratore...

    RispondiElimina
  2. Chiediamolo alle aragoste. :)

    7

    RispondiElimina
  3. Io sto a un tiro di sputo da Boccadasse... Ci sono anche andata a mangiare poco tempo fa e (sarà ignoranza mia ma forse anche no) sospetto che le aragoste del ristorante italiano di Berlino fossero emigrate clandestinamente da innominabili mari e avessero un passaporto falso.

    RispondiElimina
  4. @knitting bear: ma anche se ce ne fossero, pensi che qualcuno le prenderebbe e le porterebbe su fino a Postdamer Platz? ;-)

    @7di9: se ci fossero aragoste che potessero rispondere, già sarebbe un bel passo avanti.

    RispondiElimina
  5. Magari è un Boccadasse di un altro pianeta...

    RispondiElimina
  6. marò mars.....ma te sei andato a berlino anche per divertirti, dai! :) e andare a mangiare "italiano" a berlino non è divertente. a prescindere.
    vai a mangiare la "currywurst mit fritten rot-weiß) sul "Kudamm" (stesso lato del hardrock-café...poco più avanti - ci vanno tutti, anche i cancellieri). mangi meglio e spendi meno.

    è una leggenda urbana che la cucina italiana debba essere sempre e per forza la migliore! :)))

    love, mod

    RispondiElimina
  7. @Vaniglia: echeccavolo, state tutti vicino a Boccadasse?! Ma cos'è 'sto Boccadasse, l'ombelico del mondo?! 8-o

    Quanto al racket dell'immigrazione clandestina di aragoste, mi sa che c'hai ragione. ;)

    Mi chiedo se costoro sarebbero passibili di truffa...

    @Alessandro Cavallotti: se è un altro pianeta, non è Marte.

    @mod: ma mica ci ho mangiato lì. Ho solo visto il menù passando davanti alla vetrina. Peccato non avere avuto le tue dritte prima... comunque il curry mi fa venire l'orticaria (nel senso che non lo sopporto). Quanto alla cucina italiana, è la migliore, sì, ma in Italia. ;)

    RispondiElimina
  8. Conosco solo il gelato di boccadasse e sono sicuro che non lo facciano all'aragosta...
    Cioè gelato alla trenetta al pesto sì, aragosta però no....

    Prezzo onesto però........

    RispondiElimina
  9. Più che l'ombelico potrebbe essere l'appendice del mondo...

    RispondiElimina
  10. @Ragno: faccio notare che nella versione inglese, l'aragosta di Boccadasse si trasforma in una più generica (e prosaica) "aragosta ligure". Come a dire: gli italiani proviamo a gabbarli, gli altri anche, ma un po' meno.

    Quanto al gelato, appena posso, mi sa che lo proverò...

    @Vaniglia: mmh, purché non s'infiammi.

    RispondiElimina
  11. Quando vieni a Boccadasse a mangiare il gelato fammi un fischio che ci vengo pur'io :-)

    RispondiElimina
  12. Io in Val GIna abito in Via Boccadasse!
    Marzianone...che io ti leggo sempre,eh! :)
    S E M P R E !

    RispondiElimina
  13. @Vaniglia: il problema mio è che debbo restare rigorosamente in incognito...

    @Grace (ma crostacea): e dunque mi confermerai che, nell'indicazione della via, c'è scritto: "Via Boccadasse - Culla delle aragoste berlinesi". :)

    RispondiElimina
  14. Magari è il proprietario ad essere di Boccadasse ...

    RispondiElimina
  15. Veramente il nome esatto della mia via è..
    VIA ROSPO DALLA BOCCADASSE ;)

    RispondiElimina
  16. @Sandro: in effetti a giudicare dal prezzo potrebbe essere.

    @Grace: ma povero Rospo...

    RispondiElimina
  17. Non nominate il nome del rospo in vano! :D

    comunque su google ho trovato questo!

    http://k-kitchen.blogspot.com/2007/06/le-aragoste-di-boccadasse.html

    Quindi, lì le aragoste ci sono, tocca solo capire se loro le prendevano da Boccadasse o a BoccadasseN, piccolo paesino in provincia di Dusseldorf senza sbocchi sul mare! :D

    RispondiElimina
  18. @Il rospo dalla bocca larga: in realtà, come ho fatto osservare sopra, nel menù stesso c'è già la prova del loro inganno...

    Del resto mi chiedo: Boccadasse è località davvero così "mitica" - almeno in Italia - al punto da attribuire al piatto un "esotismo" tale da suggestionare in positivo le papille gustative (e far scucire con gioia 23 euro e mezzo)? Avessero detto le "aragoste di Portofino", l'avrei capito di più (anche se non l'avrei giustificato). Ma magari sbaglio io... O magari ha ragione Sandro.

    RispondiElimina
  19. Ciao!
    Di Boccadasse non saprei, ma il crostaceo della foto provoca senz'altro un po' di acidità di stomaco. Chiedere a John Hurt per delucidazioni... ;)

    RispondiElimina
  20. Ciao Milo, già, quel crostaceo l'acidità ce l'ha nel sangue... ;)

    RispondiElimina
  21. Marziano...E' anche il problema mio, ma Boccadasse si trova in una conca spazio temporale indefinita che si ripiega su se stessa più volte fino a far perdere le sue tracce nella memoria di chi ne varca la soglia, quindi poi ci dimenticheremmo di esserci presi un gelato...

    RispondiElimina
  22. ciao, son nuova di qui. Credo ci resterò parecchio: è un posto frequentato da gente simpatica!
    A presto ;)

    RispondiElimina
  23. @Vaniglia: quindi per arrivarci bisogna attraversare l'orizzonte degli eventi di un buco nero rotante di massa sufficientemente grande... interessanti proprietà ha questo luogo. Prima o poi qualcosa si potrà combinare. Ma adesso mi hanno vietato di mangiare gelati...

    @caterina: ciao e benvenuta! Sono contento che questo umile pianeta sia di tuo gusto. Le frequentazioni in effetti sono ottime e gli argomenti (si spera) pure. A presto, dunque. :-)

    RispondiElimina
  24. @Vaniglia: giuro che non lo faccio apposta, ma attualmente anche la focaccia è off-limits. Anche a noi marziani, ogni tanto, capita che ci mettano l'apparato digerente sotto sorveglianza speciale. Purtroppo.

    RispondiElimina
  25. Ehm quel 'crostaceo' (?) nella foto, sembra una larva di ALIEN! Ahahhahah

    RispondiElimina
  26. @Inneres Auge: è ottimo con la maionese.

    RispondiElimina

Poiché vorrei evitare di attivare la moderazione, vi prego di moderarvi da soli. Grazie.

License

Creative Commons License
I testi di questo sito sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons.

Statistiche

Blogsphere

Copyright © Il grande marziano Published By Gooyaabi Templates | Powered By Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com